Cioran, l’ebreo metafisico

cioran_romeroNel sito della rivista The Jewish Daily Forward, in occasione del centenario di Cioran nel 2011, è stato pubblicato un articolo di Benjamin Ivry sul rapporto tra Cioran e l’ebraismo.
La tesi di Ivry è che le ultime traduzioni delle opere giovanili di Cioran, scritte nella lingua nativa rumena, hanno contribuito a dare un’immagine falsa o comunque non esatta di un Cioran fascista e antisemita.

In realtà, dagli scritti di Cioran e in particolare nei Cahiers si vede chiaramente che il suo atteggiamento nei confronti degli ebrei e dell’ebraismo in generale è assolutamente rispettoso e anche empatico (“Le uniche persone a cui sono legato profondamente sono ebrei. Dividiamo le stesse imperfezioni”).
Per questo, molto più incisivamente, lo stesso Cioran  ammise, malgrado l’ostilità degli ambienti letterari della sinistra parigina alimentata dall’ebreo rumeno Goldmann, di sentirsi “metafisicamente ebreo”.

Immagine di Isaias Enrique Gonzalez Romero

La traduzione è del sottoscritto.

http://forward.com/articles/136578/j-accepte/

Leggi il resto dell’articolo

Annunci
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: