Quando Cioran diventa uno spot (di destra)

Che Cioran sia un autore caro a una visione politica di Destra è abbastanza evidente. A parte l'adesione alla Guardia di Ferro di Codreanu, certe sue idee - più che altro giovanili e nazionalistiche - sembrano affascinare certe personaggi di questa area politica. Inizialmente, proprio a causa di questo,  fu inviso all'intellighenzia francese, europea e … Leggi tutto Quando Cioran diventa uno spot (di destra)

L’insolente Cioran

Nel mensile Area, mese giugno 2001, in occasione della pubblicazione dei Quaderni 1957-1972, compare questo articolo riprodotto dal seguente: blog. L'articolo, ben scritto, affronta brevemente molti temi classici di Cioran, con l'aggiunta di qualche particolare meno conosciuto. Per esempio, fino adesso non ho parlato dell'amore giovanile di Cioran per la bicicletta, con la quale girò "per … Leggi tutto L’insolente Cioran

Cioran, l’assillo della fine

Nel 1986, data di questo articolo-intervista di Barbara Spinelli (nota giornalista, figlia di Altiero) su La Stampa, Cioran è praticamente sconosciuto in Italia, anzi diciamo che proprio da quel momento inizia ad essere conosciuto nel nostro paese (confrontare per approfondimenti in questo blog la Categoria "Cioran in Italia), anche grazie alle traduzioni di ben quattro … Leggi tutto Cioran, l’assillo della fine

Cioran, misantropo anomalo

Misantropo appassionato (rif. articolo Ceronetti) , misantropo compassionevole...sembra che per Cioran "misantropo" da solo non basti a definire questo aspetto della sua personalità (sfuggevole come sempre) e richieda costantemente il sostegno di un aggettivo. In "Esercizi di ammirazione", Cioran parlando appunto di Guido Ceronetti, scrive: "Tra tutte le persone, le meno insopportabili sono quelle che … Leggi tutto Cioran, misantropo anomalo

Cioran rumeno e scettico

Recentemente sono stati pubblicati alcuni miei articoli su Emil Cioran. Gli articoli affrontano due delle più tormentate tematiche di Cioran, la religione e l'essere rumeno. Poiché lo scopo di questo blog, oltre alla personale necessità di recuperare materiale su Cioran, ha anche lo scopo di diffondere il più possibile la conoscenza dell'autore, prendo atto con … Leggi tutto Cioran rumeno e scettico

Il nichilismo perfetto di Cioran

In questo  articolo di Mino Vignolo apparso sul Corriere della Sera  del 15 luglio del 2000, Fernando Savater (di cui ho già parlato in precedenti articoli su questo blog) mette sulla bilancia due grandi pensatori, Nietzsche e Cioran e afferma: "saranno stati cattivi maestri, ma rimangono fra i più affascinanti pensatori moderni. Hanno influito sulla mia … Leggi tutto Il nichilismo perfetto di Cioran

Cioran e la castagna

In quest'articolo, uscito sul Riformista il 13 giugno 2010 (purtroppo senza firma), riprendo l'argomento Cioran/Thoma. E' lo stesso giornalista che scrive: "Si dirà che è pettegolezzo filosofico, roba da servitù origliante in cucina: lo ha detto la cerchia degli amici di Cioran, quando il libro è apparso in Germania. Ma la filosofia la fanno gli uomini, … Leggi tutto Cioran e la castagna

La scoperta di Cioran

La mia personale "scoperta" di Cioran nasce in libreria con il libro "Storia e Utopia". Proprio come è successo all'autore di questo articolo-recensione su "L'inconveniente di esser nati", altro libro a cui sono molto legato. Lo ripropongo quindi volentieri, per affinità esperienziale. Dice Emilio Sanfilippo che lo ha chiamato "Aforismi post-metafisici" perché "la metafisica e la … Leggi tutto La scoperta di Cioran

Cioran, l’antimoderno

"Ho una specie di orrore per la cosiddetta conversazione intellettuale. Sono sempre vissuto al di fuori di quell'ambiente". Coerentemente con questa "specie di orrore", Cioran rifiuterà prestigiosi premi letterari (tranne il premio Rivarol, per opportunità economica, nel 1950 con Précis de décomposition). Del resto, dichiara a Giuseppe Scaraffia in questa intervista comparsa nel 1997 (in occasione della … Leggi tutto Cioran, l’antimoderno

Quella fiera con Cioran

Se la Fiera del libro di Torino, pur avendo la Romania come paese ospite, è stata ingiustificatamente priva di qualsiasi iniziativa riguardante Cioran, diversamente la Fiera del libro di Parigi, in collaborazione con l'Istituto Culturale Rumeno, ha dedicato nel 2011 un congresso dal titolo "Cioran, le pessimisme  jubilatoire" con studiosi di spessore (a proposito che … Leggi tutto Quella fiera con Cioran